Tep azzurro e l’arma sconosciuta

Tra le novità più significative quest’anno c’è la presentazione di una fiaba inedita: TEP AZZURRO E L’ARMA SCONOSCIUTA.
L’autore Stefano Andrello con le sue parole e le originali illustrazioni racconta l’autismo ai più piccini con una fiaba che ha per protagonista un bambino “azzurro”.
Grazie al prezioso contributo di Accademia dei Poeti Erranti e Civica scuola di Musica Alda Merini di Buccinasco il racconto è stato stampato e donato alle scuole di Cesano Boscone, Corsico e Buccinasco.

Nell’ambito della giornata del 6 aprile 2019  la storia di TEP verrà letta da un narratore d’eccezione: Fabio Cercone di Messinscena teatro, accompagnato dalla chitarra di Stefano Andrello.

Scarica la fiaba in pdf – Tep e l’arma sconosciuta (1 Mb)

La fiaba di Tep su youtube

2 Aprile: spunti per riflessioni e attività nelle scuole

L’UNICORNO TRISTE, UNA STORIA PER RACCONTARE AI BAMBINI L’AUTISMO
Disegni semplici e colorati, nati da una progetto di tesi di un giovane illustratore autistico
“È una fiaba illustrata che affronta il tema dell’autismo infantile. Si rivolge ai bambini di cinque-sette anni, per avvicinarli alla diversità attraverso il racconto. Una nonna racconta alla nipotina la fiaba dell’unicorno triste, che si comporta in modo diverso dagli altri unicorni e che attraverso l’aiuto di una saggia tartaruga riesce a essere compreso e accettato dalla sua comunità. La scelta origina dalla mia esperienza personale di soggetto autistico. Il mondo degli animali mi ha sempre appassionato e l’unicorno è il mio animale fantastico preferito, per eleganza, dignità, maestosità e magia. Ho scelto anche la tartaruga perché con la sua lentezza esprime l’osservazione calma e riflessiva che serve in questi casi.
I miei disegni sono semplici e colorati. Ho utilizzato matite colorate e un pennarello a punta fine per far risaltare i contorni“.
Il libro in pdf – Il video della storia su youtube

LUNETTO: UNA FAVOLA PER L’AUTISMO!
La fiaba ha un potere enorme, riesce ad arrivare oltre la razionalità del pensiero e delle spiegazioni più attente, portando il bambino a sentire “con la pancia” le emozioni e i vissuti dei personaggi. Ogni storia diventa lo spunto per parlare di tutte quelle contraddizioni del mondo a cui ogni fanciullo, durante la crescita, dovrà adattarsi. Ecco, dunque, che queste storie si configurano come un prezioso artificio culturale e pedagogico che racchiude in sé il forte potere di penetrare negli angoli più segreti del cuore per toccare sentimenti nascosti.
La fiaba di Lunetto nasce con l’alto scopo di educare alla diversità, cercando di infondere nei più piccoli una maggiore sensibilità verso i compagni che vivono in questo limbo indefinito che la scienza ha nominato “spettro autistico”.
Il video della fiaba su youtube

MARTINO PICCOLO LUPO
Video presentazione del progetto (e del libro) “Martino Piccolo Lupo” di Gionata Bernasconi. Uno strumento per le scuole, le famiglie e le associazioni per parlare di Autismo con maggiore serenità.
Martino non è un cucciolo come gli altri: non ulula alla luna e adora mangiare le ciliegie. “Non sarà mai un vero lupo!”, dice il capobranco alla mamma lupa. Ma quando Martino incontrerà un’oca spaventata e una volpe affamata, tutti capiranno chi è veramente. Bisogna guardare oltre le apparenze e le diversità per conoscere Martino. Bisogna allontanare la nebbia per poter dire: “Benvenuto nel branco, piccolo lupo!”. Una storia di animali per conoscere, attraverso la metafora, le problematiche legate all’autismo ed entrare in relazione con chi appare “diverso”. Una pagina finale è dedicata alla presentazione di Fondazione ARES (Autismo Ricerca e Sviluppo) con il quale il libro è realizzato. Età di lettura: da 3 anni.
https://vimeo.com/200235262

IL GATTINO BLU
Nella famiglia Miao ci sono mamma gatta, papà gatto e i figli micetti: Flit, bianco come la mamma e Birba grigio come il papà, Nana un po’ bianca e un po’ grigia, e poi c’è Blu che è, appunto, di colore blu.
Un gatto tutto blu, bisogna dirlo, nessuno se lo aspettava e, per aggiungere strano allo strano, il suo essere blu lo rende particolare. Essere blu per un gattino fa proprio una gran differenza.
Blu vede il mondo in modo diverso dagli altri gatti. A volte, mentre i suoi fratellini giocano, Blu sembra non far caso a loro, pare assorto nei suoi pensieri, irraggiungibile. Altre volte i loro miagolii gioiosi diventano assordanti e lui deve correre a nascondersi dentro la cesta, sotto un mucchio di cuscini.
Tutti devono fare un grande sforzo per capire Blu ma, con un po’ di impegno…
Qui tutta la storia da raccontare e le attività da proporre

CIPPILÙ, LO SCOIATTOLO DEL PIANETA BLU
Una fiaba per spiegare ai bambini le difficoltà di comunicazione che possono incontrare i loro compagni con autismo e come l’uso delle immagini può diventare un canale comunicativo privilegiato con loro. Contiene una scheda didattica da usare con la classe. Per i bambini può essere complesso entrare in relazione con un compagno autistico, per le caratteristiche proprie di questa condizione. Capire che si può comunicare anche con un amico speciale trovando nelle immagini un linguaggio comune, può essere di grande aiuto, perchè permette di entrare in contatto, esprimere i propri bisogni, i propri stati d’animo, capirsi e imparare a relazionarsi. Autrice è Tiziana Capocaccia
Clicca qui per scaricare il pdf del libretto illustrato

IL PAESE BILINGUE
“Il paese bilingue” è un racconto realizzato dai bambini di una 3^ Primaria che hanno partecipato ad un concorso per il quale è stato chiesto, con la guida dei loro insegnanti, di confrontarsi con la Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità affinché, attraverso l’espressione della loro creatività, fossero stimolati alla riflessione sul tema dell’inclusione sociale. Questa storia è molto “reale” e molto bella perchè all’interno della classe è presente una bambina che utilizza la comunicazione aumentativa per imparare a comunicare.
www.youtube.com/watch?v=vyWldCXHMK8

MON PETIT FRERE DE LA LUNE – Mio fratellino dalla Luna
La voce fuori campo spiega il personalissimo “filo d’oro” che ha realizzato col fratellino autistico. In francese con sottotitoli in italiano e doppiato in italiano
www.youtube.com/watch?v=_KvHeQ9M7bswww.youtube.com/watch?v=Z_TPaeD7VU8

IL MIO AMICO
Una bella canzone di Gianni Morandi sulla disabilità, uno specchio del mondo visto con uno sguardo diverso
www.youtube.com/watch?v=P10vpps6EoI

Per i più grandi

IL CIRCO DELLA FARFALLA
É un cortometraggio della durata di circa 20 minuti e vale la pena di dedicargli questi pochi minuti. Bellissimo cortometraggio che insegna e fa riflettere su tante cose. Una di queste è proprio che la vera bellezza e ricchezza sta nella diversità. Che ognuno di noi ha qualcosa da imparare dal diverso. Che la diversità unisce e non separa. Che siamo tutti fratelli e uniti.
youtu.be/jjOmiLerT7o

IL FILM. TOMMY E GLI ALTRI
‘Tommy e gli altri’, il bel film on the road sui ragazzi autistici e i loro genitori
www.tommyeglialtri.comSinossi e spunti di riflessione AgiScuola

ATYPICAL – L’AUTISMO IN UNA SERIE NETFLIX
Un adolescente con disturbi dello spettro autistico decide di trovarsi una ragazza e il suo bisogno d’indipendenza spinge l’intera famiglia a rimettersi in discussione. Due stagioni di 8 episodi di circa trenta minuti, ambientati a Los Angeles, raccontano la vita di Sam (Keir Gilchrist), giovane diciottenne affetto da sindrome dello spettro autistico alla ricerca di amore e indipendenza. Intorno al protagonista le storie del suo nucleo famigliare: la sorella iper-responsabilizzata e trascurata, il padre che cerca di ricostruire un rapporto con il figlio dopo la non accettazione iniziale della diagnosi e la madre “casalinga disperata” ed iperprotettiva.
Il motto di Atypical “La normalità è sopravvalutata” rende bene l’idea di cosa ci si debba aspettare dalla serie: Sam, che compie un viaggio introspettivo per rispondere alla fatidica domanda “che cosa significa davvero essere normali?”, emoziona e diverte gli spettatori.
Pagina di Netflix relativa alla serie

IDEE PER LAVORETTI PER LA GIORNATA PER L’AUTISMO

Inclusione, diversità e diritti, amicizia, dal blu all’arcobaleno, presentazione della CAA, le chiavi per uscire dall’isolamento e volare alto insieme: questi ed altri sono i temi che si possono proporre attraverso un lavoretto in classe a scuola. Qui una galleria di idee prese dal web e dalle nostre scuole.